venerdì 11 ottobre 2013

Saponetta allo Zolfo I Provenzali



Negli ultimi mesi, un pò per lo stress e un pò per il cambio di alimentazione, la mia pelle ne ha risentito parecchio regalandomi una pelle ingrigita e con qualche impurità accompagnata nella zona T da sebo in eccesso.
Volendo evitare creme che avrebbero peggiorato la situazione, o perchè troppo aggressive, o perchè troppo grasse, ho deciso di optare per un sapone detergente ed è così che mi sono decisa ad acquistare la saponetta purificante allo Zolfo de I Provenzali.


Poco più di 1,00 € per 100 g di sapone 100% vegetale e biodegradabile, privo di allergeni e coloranti.
Packaging dotato di scatolina in cartone ruvida di un bel giallo, a ricordare lo zolfo, ove sono riportate chiaramente le informazioni relative al prodotto. 
L' inci è quasi del tutto immacolato e verde, fatta eccezione per la sola lecitina che dal biodizionario viene classificata con pallino giallo. 
Lo zolfo presente al suo interno, noto per le sue proprietà astringenti, non ha certo un odore trascendentale ma, in questo caso, è addolcito dalla presenza dell'olio essenziale di timo, noto per il suo potere purificante e antisettico. Non mi sento certo definirlo un sapone profumato ma l'odore è comunque piuttosto tollerabile anche per gli olfatti, come il mio, più sensibili.



Inizialmente la utilizzavo ogni giorno, a viso ben struccato, ma avendo di base la pelle secca la ritenenvo troppo aggressiva per le mie esigenze per cui ho ridotto l'utilizzo ad 1/2 volte a settimana con mia somma gioia.
La schiuma che genera è morbida e delicata e l'effetto purificante è immediato: già dal primo lavaggio è possibile notare un piacevole effetto sgrassante per nulla aggressivo. 
Con l'utilizzo costante posso dire di avere riacquistato il mio colorito sano e quasi del tutto privo di impurità, oltre ad aver migliorato la regolazione circa la produzione di sebo nella zona T incriminata.
Un prodotto che rientra di diritto nel  mio "mai più senza"

Inci: 
sodium palmate, sodium cocoate, aqua, sulfur, glycerin, lecithin, olea europaea oil, prunus amygdalus dulcis oil, citric acid, thymus vulgaris oil, tetrasodium etidronate.

13 commenti:

  1. C'è l'ho anche io, è un buon prodotto, anche per pulire i pennelli lo uso :)
    Baci :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai provato sui pennelli... quasi quasi... :)

      Elimina
  2. Ho usato il sapone allo zolfo per tanto tempo quando ero ragazzina. In quest'ultimo periodo la mia pelle mi sta dando non pochi problemi ed ero tentata a ricomprarlo. Magari mi oriento proprio su questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La spesa è minima quindi tentar non nuoce... io mi sono trovata benissimo!

      Elimina
  3. Io mi trovo molto bene con questa saponetta!!

    RispondiElimina
  4. Ce l'ho anche io e lo uso con soddisfazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, ma siamo taaaanteeeeeee allora! :)

      Elimina
  5. curiosa di provare una saponetta allo zolfo...se ti va passa da me c'è un nuovo articolo

    RispondiElimina
  6. La amo :)) già ricomprata più e più volte :D

    RispondiElimina
  7. In passato ho utilizzato questo sapone ma sulla mia pelle è stato terribile, invece di sistemarla mi ha creato rebound, nel mio casa è un "mai più con" :(

    RispondiElimina
  8. nice review! followed u on G+...wld love it if u visit n follow bk :D
    www.fashionistaera.blogspot.com

    RispondiElimina