sabato 5 gennaio 2013

Tintura di Iodio Incolore Unghie

Eccomi qua, sopravvissuta alla pressione degli ultimi mesi!
Finalmente riesco a scrivervi.. ho accumulato un sacco di recensioni che, mi auguro di poter scrivere nei prossimi giorni. 
Tempo fa, girovagando nei vari forum alla ricerca di un buon rinforzante unghie, mi sono imbattuta nella tintura di iodio incolore come soluzione. Da buon San Tommaso ho deciso di sperimentare sulle mie unghiette che nell'ultimo anno sono state maltrattate e si sono indebolite al punto tale che non riesco a vederle crescere perchè si sfaldano appena raggiungono una lunghezza decente.


Ho acquistato la tintura di iodio incolore in farmacia. La ditta produttrice è Marco Viti. La confezione è da 25 ml e costa 2,80 € circa.
Ho iniziato ad applicare la tintura di iodio da subito, come vi avevo annunciato nel mio post precedente che risale al 2 ottobre (potete ritrovarlo qui).
Ogni giorno, per oltre un mese e mezzo, ho spennellato la tintura sulle unghiette (evitando accuratamente le cuticole per evitare di seccarle, perchè di soluzione alcalina si tratta) una volta al giorno, preferibilmente la sera prima di andare a dormire per fare in modo che agisse in profondità. 

risultato dopo 15 giorni circa di trattamento

Dopo un paio di settimane ho iniziato a vedere i primi risultati: le unghiette crescevano senza sfaldarsi e, presa dall'entusiasmo del successo, ho iniziato ad eccedere con le applicazioni. Consiglio spassionato: non fatelo MAI! Mi sono ritrovata ad avvertire un bruciore non proprio piacevole sulle unghie, causa probabilmente del sovradosaggio. Bruciore che, per dovere di cronaca, si è interrotto comunque nel giro di un giorno, limitandomi dunque alla sola spennellata della sera.
Oltre al bruciore avvertito quando ho ecceduto nelle applicazioni, non ho riscontrato nessun altro effetto negativo, tuttavia, non tutto il male vien per nuocere: sono riuscita a vedere le mie unghie vagamente lunghe. Purtroppo di quest'ultima fase non ho nessuna fotina da mostrarvi.. o meglio, le avevo, ma non riesco a trovare la memory della digitale per cui sono riuscita solo a recuperare una fotina schifosissima fatta dal cellulare a metà fase. 
Il risultato però è durato fino a quando non ho smesso di applicare la tintura di iodio. Ebbene, la costanza non è una mia dote a lungo termine. Mea culpa. Al che le mie unghie sono tornate fragili e con tendenza a sfaldarsi. 
Il prodotto in sè è valido a questo scopo ma credo che la sua efficacia si limiti ad apportare un beneficio superficiale piuttosto che curarle dall'interno, per cui, a meno che siate naturalmente munite di colossale pazienza al punto tale da spennellarvi le unghie quotidianamente vitanaturaldurante per avere risultati apprezzabili e duraturi, lasciate perdere. Anche perchè, a dirla tutta, passare la vita ad avere unghie lunghe senza possibilità di mettersi uno smalto non è certo una prerogativa interessante. 
A questo proposito ho iniziato a testare un altro prodotto indurente e rinforzante.. ma per questo ci vorrà un pò di tempo... Stay tuned! 

19 commenti:

  1. E' una bella idea, solo che se presuppone un uso costante...a vita, praticamente, forse il gioco non vale la candela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi di no! della serie "ritenta, sarai più fortunata!" :D

      Elimina
  2. Consiglio per unghie nutrite e più resistnti: Olio di ricino!!!

    Prodotto naturale, economico e che nutre in fondo le unghie!!!

    :-D

    Lina D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Utilizzo con successo l'olio di ricino per rinforzare capelli e ciglia ma non avevo mai considerato l'ipotesi di utilizzarlo sulle unghie.. tentar non nuoce" grazieeeee!

      Elimina
  3. molto interessante
    vedrò se lo trovo

    RispondiElimina
  4. Non sapevo che la tintura di iodio avesse anche questa funzione... Mi informo meglio e poi provo!

    RispondiElimina
  5. Io forse non ho mai sentito la necessità di rinforzare le unghie perché le tengo sempre piuttosto corte... penso che dovrei cominciare a prendermene cura di più, post interessante! ;)

    RispondiElimina
  6. vorrei aggiungere una considerazione:
    qualsiasi trattamento, che sia la tintura, o l'olio, va fatto sempre e tutti i giorni.
    Un pò come lavarsi il viso e poi mettere le creme idratanti.
    Nessuno si sognerebbe di pensare che lo si può fare per un paio di settimane e poi si smette e pretendere di avere la pelle pulita e idratata no???
    :)
    La Tintura di iodio poi si può anche passare un paio di volte la settimana, a risultato raggiunto.
    Io consiglio,di alternarla a questa fantastica ricettina, che è la migliore in assoluto:
    burro di karitè+olio di jojoba+olio essenziale di limone.
    Trovate tutto al supermercato, la Linea dei Provenzali.
    Riscaldate 1 cucchiaio pieno di burro puro di karitè a bagnomaria (non nel fuoco diretto mi raccomando) poi quando si è fuso aggiungete un cucchiaino di olio di jojoba e una decina di gocce di olio essenziale di limone.
    Mescolate, e mettetelo in un contenitore, come un vecchio barattolino di crema (lavato)
    e lasciatelo riposare.
    Si solidifica nuovamente, ma sarà più morbido.
    prima di dormire passate poco prodotto sulle unghie e cuticole, massaggiando bene.
    Vedrete come saranno nutrite e lucide, e le cuticole ammorbidite.
    Il barattolino preparato vi durerà mesi.
    Per aumentare la sua conservazione si può anche aggiungere della vitamina E, tocoferolo, da richiedere in erboristeria!
    baci, Morgana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Morgana, consigli molto utili che seguirò senz'altro! Se mi permetti, tra qualche tempo, vorrei fare un post proprio a questo proposito.

      Elimina
    2. Hai poi scritto altro in merito? :)
      Io continuo a usarla alternata a limone e al burro di cui sopra scrissi e le unghie ne beneficiano.
      Se smetto iniziano a sfaldarsi.
      Purtroppo la genetica delle unghie forti non c'è nel mio dna.... :)

      Elimina
  7. Non ne vale la pena se risulta efficace solo se si continua ad usare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è quello che ho pensato anch'io...

      Elimina
  8. sconsiglio la tintura sinceramente ... la cosa migliore è il limone quello si che fa i miracoli ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non ha fatto miracoli nemmeno il limone =.= e quando mi ci metto riesco anche ad essere costante.. ma nulla!

      Elimina
  9. Vi chiedo,una cortesia sapete se la tintura di iodio a la scadenza,perchè io lo comprata ma nn vedo la scritta,scusatemi ,ma su questo sono ignorante.Volevo essere sicura prima di riportarla indietro in formacia!!GRAZIE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se l'hai appena acquistata puoi stare tranquilla, si conserverà per qualche anno, se ben conservata. Adesso non ho a portata di mano la mia confezione, ma se non ricordo male, la scadenza riportata era 2015.
      Prova a guardare sul flacone, dovrebbe essere stampata sull'etichetta.

      Elimina
    2. La data di scadenza del prodotto sigillato è lunghissima , non deperisce, del prodotto aperto non c'è scritto ma per esperienza dopo circa 6 mesi è meno efficace (credo che parte della soluzione alcolica Evapori)

      Elimina
  10. la tintura di iodio non è un rinforzante... è un disinfettante!

    RispondiElimina
  11. Anonimo... Se leggessi dal principio la discussione....... Ti accorgeresti che si parla di tutt'altra cosa.
    La tintura di iodio ROSSA è un disinfettante,non quella di cui si parla qui��

    RispondiElimina